7 Ragioni per Iscriversi al Comitato Pru Rubattino

idrante-101
Il Comitato Pru Rubattino è nato nel 2003, quando in mezzo al cantiere i primi cittadini lottavano per farsi rispettare da AMMINISTRAZIONE (Comune di Milano) e PROPRIETÀ (AEDES).

Sono passati 11 anni. Neanche ci siamo ricordati di festeggiare che il quartiere ha compiuto 10 anni.

Il Comitato ha lottato e ottenuto pochi risultati ma il quartiere ha bisogno di moltissime altre cose. Ecco l’elenco di ciò che faremo nei prossimi mesi :

1. LOTTARE PER LA SCUOLA ELEMENTARE

Nel 2011 quando il sindaco Pisapia è subentrato alla Moratti, siamo andati ad informarci in Comune e abbiamo scoperto che la Moratti aveva nascosto i soldi già stanziati dal 2006 e bloccato per anni la costruzione dell’asilo nido. Non sappiamo la ragione. Con il nostro intervento e la disponibilità dell’Assessore alla Casa e Demanio il progetto è partito. Comunque si sono addormentati e non hanno compiuto la promessa di aprire nel 2014, rinviando al 2015. Adesso vorremmo la SCUOLA ELEMENTARE. Pensate che un quartiere giovane di 4.000 persone non si meriti una scuola ?

2. LOTTARE PER LA SCUOLA MEDIA

Molti anni fa la zona di Lambrate aveva la sua scuola media. Era accanto la scuola elementare di Via Pini. Adesso è in affitto a un privato come la scuola Staneriana, dove andavano i figli di Berlusconi. Curioso, vero? Purtroppo la zona è rimasta senza scuola media e invece la popolazione non fa altro che crescere. Se non si apre presto una scuola media in zona, i nostri figli dovranno prendere l’autobus all’età di 11 anni, tutti giorni. Ditemi voi se un quartiere di 4.000 persone non ha bisogno di una scuola media.

3. LOTTARE PER IL PUNTO DI INCONTRO (CENTRO CIVICO)

È semplice. Era una promessa di AEDES quando per anni ha venduto centinaia di appartamenti. Non è un lusso, è una necessità e un obbligo dal momento che si costruisce un nuovo quartiere. Il comune si ha fatto fregare dalla AEDES per 11 anni, e siamo noi cittadini che soffriamo questa situazione. Siamo più di 4.000 persone. E i suoi gruppi di persone e associazioni hanno bisogno di trovarsi in qualche posto al chiuso.

4. LOTTARE PER IL PREZZO GIUSTO DELL’ENERGIA

Sapete che il quartiere paga l’energia più cara di Milano? Il fatto è che fino a 2 anni fa il nostro fornitore di riscaldamento e acqua era una società privata. Invece da 2 anni è pubblica e si chiama A2A (società partecipata dal comune di Milano). Pertanto abbiamo il diritto di pagare il KWH allo stesso prezzo che gli altri quartieri. Chiedete la fattura ai vostri amici di Milano e fatte il confronto con il prezzo del KWH che pagate voi.

5. LOTTARE PER LE BARRIERE ANTIRUMORE SULLA TANGENZIALE

Ci siamo trovati 4 anni fa che la mappa del rumore della zona non era stata ancora modificata. Era ancora quella degli anni ’90, con le sue industrie. Per tanto la SERRAVALLE era molto tranquilla alle richieste dei residenti della zona. Adesso siamo veramente arrabbiati. Sono 2 anni che il Comune ci garantisce che arriveranno ma la SERRAVALLE fa tutto tranne il pezzo che interessa al nostro quartiere.

6. LOTTARE PER LA FARMACIA IN QUARTIERE

Su questa materia siamo rimasti molto delusi. Dopo 8 anni di lotta, la Regione ha dato un permesso per la zona, è arrivato il farmacista che ha vinto il concorso, AEDES gli ha chiesto 900.000 euro per la vendita del locale vicino al bar Lambrettino. Con una cifra così esosa non ha comprato e non ha mai aperto. Ormai siamo rassegnati.

7. LOTTARE PER AVERE UN IMPIANTO SPORTIVO

punto-sportivo-redecesioDove andranno a fare sport i nostri e vostri figli? Magari alla palestra Virgin pagando 85 euro/mese. Guardate l’impianto sportivo che ha REDECESIO. Indovinate quanti abitanti ha REDECESIO ? ….. 4.500 abitanti, praticamente come il quartiere RUBATTINO.

 

 

Adesso sapete per cosa potete lottare per il vostro quartiere, insieme ad altre proposte che potete fare quando siete dentro del comitato.

Se pensate che invece il programma sulle strutture del quartiere stia andando bene, allora potete lasciare tutto in mano agli ottimi 2 amici del quartiere negli ultimi 11 anni, COMUNE DI MILANO e AEDES.

Vi aspettiamo martedì 18 novembre alle 21.00, nel circolo ACLI, via Conte Rosso.

idrante-102

2 commenti su “7 Ragioni per Iscriversi al Comitato Pru Rubattino”

  1. Spero che si affronterà anche il problema dei parcheggi. Tutto giusto, scuole, impianti sportivi, farmacie..ma per l’amor del cielo i parcheggi!!!

  2. Il costo dell’ENERGIA ELETTRICA non può essere diverso dalle altre zone, chi vi ha venduto questa bufala?
    Il prezzo dell’energia che paga una famiglia normale per l’80% è costituito da cifre fissate dall’autorità per l’energia e riguardano i costi di produzione, trasporto, quote fisse ecc e solo il 20% è determinato dalla società di vendita (a2a o altra, non tutti hanno le bollette di a2a). Sui consumi medi di una famiglia la differenza è talmente minima che è praticamente inutile farsi abbagliare dalle varie finte offerte e cambiare società di vendita. Quindi quello che dite non ha senso, se non meglio illustrato. Se vi riferite alle spese per i consumi comuni del condominio il discorso cambia leggermente ma è sempre questione di trattare solo quel 20% con la società di vendita. Sappiante comunque che qualsiasi società di vendita ha dei range di tariffe in base ai volumi dei consumi.
    Se invece parlate di TELERISCALDAMENTO il discorso cambia, ma anche in questo caso è ben difficile riuscire a fare paragoni perché i pochi impianti di produzione calore su milano sono molti diversi e quindi hanno indici di riferimento e di rendimento e costi di gestione differenti. Per questa voce specifica potrebbe essere interessante invitare A2A all’assemblea o fare un incontro mirato e farci spiegare bene tutto.
    Ultimo particolare: A2A è una società “controllata” dal comune di milano ma quotata in borsa, quindi agisce sul mercato come soggetto privato. La società precedente TECNOVALORE ha lasciato dietro di sè danni enormi per una pessima gestione degli impianti, una rete colabrodo ecc, io non tornerei certo indietro!
    Saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su